Menu
×

A tu per tu con Marina Pitzoi

Share

Eccomi qui pronta per una nuova intervista con i professionisti del web. Per iniziare al meglio il mese più magico dell’anno la mia ospite è Marina Pitzoi, consulente social media manager e formatrice e community manager.

Perché l’ho scelta? Perché oltre ad essere molto brava, per questo dicembre avevo bisogno di un po’ di sardità e volevo coinvolgere nel mio progetto di interviste un’esperta del web dalla Sardegna, che ha tanto bisogno di crescita e promozione sul web, di diffondere la comunicazione con la C maiuscola.

Ecco a voi la chiacchierata sarda con Marina Pitzoi.

 

intervista-marina-pitzoi

Durante un corso di formazione in social media marketing che cosa imparano di concreto i tuoi studenti sull’utilizzo dei social network?

Durante il corso di social media marketing gli studenti imparano a capire in concreto i social network principali in Italia, tra cui: Facebook, Twitter, Instagram, Google Plus e Linkedin. Avendo corsisti variegati – studenti universitari, imprenditori di aziende di diversi settori –l’obiettivo è quello di far comprendere le dinamiche come algoritmi e il modo di comunicare per ogni social media e quali vantaggi possono ricavare da ogni piattaforma, mostrando loro che ogni piattaforma ha un pubblico con comportamenti diversi, dove si possono intraprendere azioni di marketing in base al social di riferimento.

Inoltre nel corso c’è sempre un focus sul piano editoriale e contenuti che in una strategia di social media marketing non può mancare.

Come si lega la promozione turistica a un corretto utilizzo dei social?

I social media sono dei grandi amplificatori per dar voce ad aziende e territori in campo turistico. Si possono sfruttare i social media per comunicare il territorio in ogni suo aspetto:  culturale, gastronomico,paesaggistico, storico. Oggi possiamo dire che i social media possono davvero rendere un luogo sconosciuto come alcuni paesini della Sardegna e dargli una voce concreta e di valore. Ma per una corretta comunicazione territoriale un solo account non basta, infatti deve esserci un gioco di squadra  in diversi social media come Facebook, Twitter e Instagram, questi li vedo i più adatti per la comunicazione del territorio.

Dove si possono fissare obiettivi diversi, per esempio Facebook permette di mantenere la comunicazione attiva con la comunità locale (non solo); Twitter permette l’internazionalizzazione e lo storytelling del territorio, con Instagram si può sviluppare community e far leva sugli influencer. Se si riesce nella buona realizzazione della comunicazione del territorio possono trarne beneficio anche le attività e la comunità locale.
I social media aiutano anche a dar voce alle persone e capire le loro esigenze, attraverso l’ascolto si possono capire e monitorare la reputazione di un territorio.

Che cosa significa fare la Social Media Manager in Sardegna?

Fare la Social Media Manager in Sardegna non è semplice, però è giusto dire che anche io sono particolare come persone, e piuttosto riservata. Non ho interesse ad avere tantissimi clienti, mi piace averne pochi e portarli verso i loro obiettivi, sempre con onestà, non ho mai promesso loro grandi numeri, cerco di far capire loro quello che è giusto o sbagliato, e che i risultati si vedono con la costanza e con il tempo. Rispetto ad altri nel territorio ho un modo di promuovermi diverso, uso il blog e la formazione per farmi conoscere, non è da me bussare alle porte delle aziende, cerco anche di non invadere troppo la sfera di altri colleghi, il rispetto fa parte della mia professionalità. Poi si è sempre in trasformazione continua, questa è la cosa importante, non si smette mai di imparare.

Come ti aiuta il tuo blog a essere scelta dai clienti?

Il mio blog mi aiuta a farmi conoscere in varie parti di Italia, soprattutto Milano e Roma, ebbene si, il mio pubblico di lettori non è proprio sardo, con piacere dagli analytics vedo anche inglesi e americani, questo può farmi solo che piacere. Il blog mi porta clienti in modo indiretto, per me è una grande palestra di crescita professionale che mi ha portato diverse soddisfazioni e riconoscimenti in ambito nazionale, ho fatto esperienze in social team importanti in diversi eventi. Non mi posso lamentare!

Infine, la domanda di rito. Che consigli daresti a chi vorrebbe entrare a far parte di questo mondo?

Chi sta per iniziare in questo settore, consiglio di investire in un buon corso di formazione e tenersi aggiornato con webinar gratuiti, acquistare libri di settore, seguire blog nazionali e internazionali sul web e social media marketing, ascoltare la voce di influencer italiani e stranieri validi, anche con pareri contrastantie stravaganti, andare agli eventi e fare networking.

Nel social media marketing è rilevante avere la mente aperta ed empatica, in quanto si ha a che fare con persone di diverse culture, e con il pc.  So che alcune volte non sarà facile, in fondo cos’è facile al giorno di oggi, bisogna tenere duro e studiare tutti i giorni e i risultati arriveranno.

Sono pienamente d’accordo. Nel nostro settore crearsi una professionalità non è semplice, ma c’è posto per tutti e solo specializzandosi e credendo in se stessi, e nelle proprie capacità, si avrà la possibilità di migliorare, crescere e lavorare bene.

Grazie Marina, sono davvero felice di averti avuto un po’ qui con me!

Share
Torna alla Home

Mi chiamo Eleonora Usai e sono una copywriter freelance. Vivo di parole e libri, pasticcio su moleskine e planner ogni attimo di vita. E scrivo per sorridere.

Eleonora Usai
Via Padre G. Cianci 24
Sortino (SR)

P.Iva 01889710891

Tel: 340. 3806369
Email: info@copywriter4you.it

Corsi web marketing online: Academy Studio Samo

Copyright © 2016 Copywriter4you. Tutti i diritti riservati. P.I. 01889710891. Design by Fotographicart.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti pertanto continuando a navigare se ne accetta il loro utilizzo. Informativa cookie | chiudi