Menu
×

Come superare il blocco dello scrittore

Superare il blocco dello scrittore può essere più semplice di quello che pensi: trova la soluzione che fa per te e ritrova la giusta carica per scrivere.

Ti sarà capitato almeno una volta di trovarti ore a fissare lo schermo del PC senza sapere che cosa scrivere. Il lavoro va consegnato fra poco e il tempo passa mentre tu continui a fissare la tastiera, ad aspettare che arrivi l’illuminazione, a pensare a come sviluppare un testo di successo.

Hai organizzato le fonti e fatto ricerche per giorni, hai studiato il materiale e ti sei sentito pronto per buttare giù le prima righe ma al momento di farlo… panico, panico del foglio bianco.

Iniziare il pezzo è difficile, ma lo è ancor di più quando la fase di pre-scrittura non porta risultati immediati e senti il vuoto dentro la tua mente. Ti sforzi di pensare ma il cervello è annebbiato e non riesci a formulare una frase di senso compiuto, tanto da iniziare a preoccuparti e confonderti sempre di più. E allora diventa un circolo vizioso: la confusione ti fa perdere minuti preziosi, il che è un male sia per il tuo lavoro sia per te stesso; in quelle ore inutili troveresti sicuramente altro da fare.

Il blocco dello scrittore delle volte è naturale, quasi fisico.

Può capitare per tanti motivi, sia che tu conosca bene l’argomento e ti sembra di averne già parlato abbastanza, sia che lo conosci poco e la tua è una paura inconscia di trattare qualcosa per la prima volta. Il panico da foglio bianco può arrivare anche per altre ragioni:

  • Hai pochissimo tempo a disposizione e la fretta anziché aiutarti ti annebbia la mente
  • Hai poche informazioni sull’argomento da trattare
  • Hai troppi contenuti da scrivere e hai organizzato male il tuo tempo

L’ansia da foglio bianco è lecita, la cosa importante è combatterla. Prendi il coraggio a due mani e trova la soluzione che ti faccia scrivere fiumi di parole.

foglio bianco-copy4you

Come superare il blocco dello scrittore

Scrivi di getto tutto quello che ti passa per la mente

Apri un foglio word, ma  va bene anche una pagina bianca di quaderno se non ti piace scrivere al pc, e butta fuori tutte le emozioni che senti dentro di te. Non soffermarti su cosa scriverai, non pensare alla grammatica o a frasi ad effetto e convincenti. In questo preciso momento devi solo sbloccarti e per farlo hai bisogno di ritrovare la concentrazione. Prenditi i tuoi tempi e passa un quarto d’ora a far uscire fuori le parole: tra le tante idee sconclusionate ci sarà almeno un’unica frase utile per il testo che devi scrivere. In questo modo scaccerai via il vuoto che senti e la paura di non riuscire a trovare le parole giuste. Ritroverai sicurezza e tranquillità e potrai ripartire con un bell’incipit del pezzo.

Disegna degli schemi con parole chiave che ti aiuteranno a organizzare il testo

Scegli un argomento che ti interessa, non quello su cui devi lavorare, uno qualsiasi, semplice e non troppo tecnico. Disegna una mappa concettuale con degli schemi a parole chiave che rimandano al tema e con ogni keyword sviluppa un miniargomento. La singola parola, che diventa poi un concetto di cui parlare, farà scorrere le idee “a caldo” e senza nemmeno rendertene conto ti ritroverai ad aver superato il tuo blocco.

Una volta svolto questo esercizio riprova a disegnare le mappe concettuali dell’argomento che devi trattare per il tuo pezzo. Sarai allenato, sicuro di te e senza più panico da foglio bianco: ne uscirà fuori una buona bozza di partenza.

Affidati alle sante 5 W

È la tecnica più tradizionale, ma fa sempre la sua bella figura. Se scrivi per lavoro conoscerai sicuramente la cosiddetta regola delle 5 W ovvero la regola del giornalismo anglosassone secondo cui la prima parte di un articolo deve contenere la risposta a 5 domande fondamentali: il Who (Chi?) il What (Che cosa?), il When (Quando?), il Where (Dove?) e il Whi (Perché?).
Utilizza questa tecnica per superare il blocco e analizzare le componenti essenziali dell’argomento di cui devi parlare. Analizza bene ogni domanda e rispondi in maniera esauriente e approfondita. A fine lavoro ti accorgerai che avrai già creato una bozza del testo a cui dovrai poi aggiungere la parte creativa ed emozionale.

Superare il panico da foglio bianco  e combattere il blocco dello scrittore può essere più semplice di quello che pensi: trova la soluzione che fa per te e ritrova la giusta carica per scrivere.

Ah un’ultima cosa: se sei già “impanicato” e non trovi concentrazione e parole per scrivere disconnettiti da tutte le distrazioni. Evita di controllare Facebook mentre cerchi di pensare ad una frase bomba: i social, ma in generale tutte le distrazioni possibili, annebbiano la mente ancora di più, ti fanno perdere tempo prezioso e attenzione.

Superare il panico da foglio bianco è possibile?

E tu hai mai fatto i conti con il blocco dello scrittore? Che cosa hai fatto per superarlo? Raccontami la tua esperienza e aiutami a trovare nuove soluzioni per il panico da foglio bianco.

Torna alla Home

Mi chiamo Eleonora Usai e sono una copywriter freelance. Vivo di parole e libri, pasticcio su moleskine e planner ogni attimo di vita. E scrivo per sorridere.

Eleonora Usai
Via Padre G. Cianci 24
Sortino (SR)

P.Iva 01889710891

Tel: 340. 3806369
Email: info@copywriter4you.it

Corsi web marketing online: Academy Studio Samo

Copyright © 2016 Copywriter4you. Tutti i diritti riservati. P.I. 01889710891. Design by Fotographicart.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti pertanto continuando a navigare se ne accetta il loro utilizzo. Informativa cookie | chiudi